MIELE CRUDO DI QUERCIA

Un incredibile miele ricco di quercia (ghianda). Il colore scuro, molto ricco di ferro (aiuta con il trattamento dell’anemia) e di minerali, ha un aroma di malto e una sfumatura salata, con una nota di sale. E’ comunque meno dolce rispetto alla maggior parte degli altri mieli. Il nettare puro di quercia è difficile da ottenere, poiché nello stesso momento altri alberi con le stesse caratteristiche fioriscono. 

 

Vendita di miele grezzo di quercia dalla Spagna 

 

Nelle stagioni fredde dell’inverno viene raccolto questo straordinario monofiore, il miele selvaggio è il più difficile. Le api lo ottengono dal nettare di Quercus ilex, Là Encina, il cui frutto è la ghianda. E’ ottenuto in primavera dagli apicoltori che sanno dove trovare grandi quantità di questi alberi. Il miele di quercia è sottile e denso, con un tipico sapore di legno ed una nota floreale. Ha un aspetto molto oscuro e cristallizza dopo molti mesi. 

 

Ha dei vantaggi per la salute: è molto ricco di elementi, con un grande tonico, rinforza le vie respiratorie. Consigliato in inverno e durante le stagioni fredde. Prodotto e sviluppato in piccole quantità, in quanto è molto difficile riuscire ad ottenere del miele di quercia puro. (ghianda). Imballato e preparato in modo naturale, senza usare prodotti chimici o senza superare i 35° (temperature naturale dell’alveare). Il miele quando viene raccolto è sempre allo stato liquido. Naturalmente si cristallizza dopo qualche tempo, se non viene riscaldato. Se si cristallizza appaiono delle strisce bianche sulla superficie (specialmente in inverno), questo segno visivo mostra che è un prodotto puro ed autentico. 

 

 

Il miele crudo di quercia di Ramon è unico rispetto alle tre varianti. Ha un sapore di caramello con un tocco fruttato oltre ad un gusto di malto che è più comune nei mieli di albero. 

 

Maggiori informazioni sul sapore: questa è una degustazione ricca e fruttata davvero unica. Ha un sapore ricco e dolce molto persistente con qualcosa di leggermente diverso. Il miele tende spesso ad essere scuro ed è probabile che si stabilizzi a causa del contenuto di glucosio relativamente basso. 

 

Colore: questo miele particolare è di colore marrone, leggermente rosso alla luce come l’ambra scuro.  

 

Si noti che il colore dell’attuale lotto di miele grezzo crudo è leggermente più chiaro di quanto indicato nella foto precedente.  Ciò è dovuto alle varietà stagionali naturali tipiche di tutto il miele crudo. 

 

Da dove deriva il miele? Questa varietà di miele di quercia arriva da Aragona in Spagna, un paesaggio grande, intonso e selvaggio vicino al confine francese al nord e con i confini con Valencia a sud. 

 

Chi produce questo miele? Questa varietà di quercia arriva dallo Zio Ramon, un apicoltore amichevole con la passione per i metodi tradizioni di produzione del miele. Ramon produce una vasta gamma di diversi mieli, tutti molto crudi senza nulla aggiunto o tolto. 

 

Che cosa dire dell’albero dal quale si ricava il miele? La quercia anche conosciuta come encina in spagnolo è un sempreverde che fa parte della famiglia dei faggi.  Tende ad essere più piccolo rispetto alle querce a cui siamo abituati. Le api adorano ritrovarsi su una linfa che viene dal mais in fine estate. L’albero rilascia un sapore bellissimo ed unico sul miele, un sapore che si nota con note di frutta e di malto. 

 

Utilizzi Comuni: Il miele di quercia è buono da utilizzare nelle ricette come torte, biscotti, guarnizione per dolci, gelati, te con miele caldo, ed insalate con carne. Ciò è dovuto al suo sapore caldo e balsamico. 

 

Fatti sul Miele di Quercia: Il miele di quercia deriva dal mais dell’albero. Le api raccolgono un nettare dolce che le ghiande usavano in luglio e agosto e creavano un tipo unico di miele. Altri tipi di alberi sono stati creati dal resto lasciato dall’attività di molti afidi ma non è questo il caso con il miele di quercia. Le api dirottano direttamente il fluido dalle ghiande. Tende ad essere meno dolce ma molto efficace. 

Lascia un commento